22 Agosto 2019
interviste
percorso: Home > interviste > interviste

Intervista 004-08

interviste
19-01-2008 - Intervista a Fenaroli Roberta
Data di nascita
4/02/1988
Luogo di nascita
Brescia
Scuola o lavoro
Lavoro
Società precedenti
Nessuna nasco alla Virtus
Specialità
Triplo
Tecnico
Erminio Rozzini
Presenze nelle varie rappresentative
2 Rappresentative Lombarde al Criterium Nazionale cadette nel 2002 - 2003; una rappresentativa al trofeo dei laghi per Brescia nel 2002
Esordio
Nel giugno del 1998 da esordiente
Record personale
Triplo: 11.28 Lungo:5.12
Palmares
Campionessa provinciale dal 2002 al 2007 - 2°ai campionati italiani nel 2002 - 2°ai regionali nel 2002 - Campionessa regionale nel 2003
Numero allenamenti settimanali
Da settembre 5 o 6 allenamenti a settimana, prima quando frequentavo la scuola mi allenavo 3 - 4 volte a settimana
Anno inizio attività
1998
Obiettivo sportivo dell´anno
Riuscire a fare nelle gare indoor almeno 11.50 - 11.60
Obiettivo sportivo futuro
Vado passo passo, preferisco pensare agli impegni indoor
Sogno nel cassetto
Realizzarmi nella vita professionale e crearmi una famiglia tutta mia
Hobby
Ascoltare musica, leggere.
Amico/a più stretto in ambito sportivo
Giada Scalvini che è un´amicizia molto profonda che dura da 10 anni anche al di fuori dell´attività sportiva
L´episodio che ricordo
nessuno in particolare
Il tuo mito sportivo
Jonathan Edwards
Come ti sei avvicinato/a all´atletica
Grezie a delle gare organizzate dalla scuola Media di Castenedolo
Allenamento che più gradisci
Tecnica dei salti, balzi.
Allenamento che non gradisci
Circuiti
Descrivi il tuo allenatore
Descrivere Erminio in breve non è facile...E´ una persona con una gran passione per l´atletica,a lui sono molto legata e gli voglio molto bene. E´molto preparato tecnicamemente ed è una persona che a me ha dato molto ma forse un difetto che lui ha è che pretende molto dalle persone e a volte ascolta poco ed è per questo che a volte ci troviamo a discutere. Ma nonostante questo non lo cambierei con nessun tecnico al mondo!!
Descrivi te stesso/a come atleta
La descrizione di me stessa come atleta la lascio fare agli altri
La gara che più ricordi
Per il contesto, l´atmosfera e la mia ingenuità sono gli Italiani del 2002 a Formia
La gara che non vuoi ricordare
Diciamo che una gara in particolare che voglio dimenticare non c´è... Forse vorrei dimenticare la stagione appena passata sia per i problemi fisici sia per i risultati non positivi
La tua gara ideale
Italiani del 2002 a Formia
Una curiosità
Nessuna


scritto da Franz

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]